Rito della Luce

Il rito della luce

chiamato anche “cerimonia delle candele”

 

E’ un rito carico di simbologia!

Consiste nell’accensione di una grande candela tramite due singole fiammelle sorrette dagli sposi (una la sposa, l’altra lo sposo).

rappresenta l’amore come unica fiamma indissolubile di due destini che scelgono di vivere la vita insieme, con potenza e luce, come una fiamma accesa.

Le candele sorrette dagli sposi vengono solitamente spente una volta accesa quella grande, ma si può scegliere di tenerle accese per simboleggiare l’amore nei confronti delle rispettive famiglie, soprattutto se questi hanno già dei figli presenti alle nozze.

Rito della luce

Ad arricchire il tutto, il rito della luce si caratterizza anche per la lettura di un brano che accompagna il momento. Se il matrimonio si svolge in Chiesa, quindi religioso, la scelta potrebbe ricadere su un brano della Bibbia; diversamente, potrebbero essere delle frasi d’amore, delle riflessioni che raccontano la vita di coppia dei futuri sposi, delle vere e proprie promesse da sigillare con il rito della luce.

 

Condividi!